Il tuo ERP in 3 mosse

I sistemi informatici per l’impresa non sono tutti uguali. Tralasciando gli aspetti strettamente tecnici e architetturali, gli elementi che segnano le differenze più evidenti tra i sistemi informatici sono principalmente due: il diverso livello di copertura funzionale e il diverso approccio ergonomico.

Considera che le versioni standard dei sistemi informatici hanno generalmente un livello di copertura funzionale molto limitato e per questo motivo molto spesso è necessario adattarlo alle tue necessità aziendali.

Questo intervento può essere più o meno invasivo e ciò dipende solo dal livello di complessità organizzativa della tua azienda.

Se vuoi sapere se e come possiamo soddisfare le tue esigenze e, poi, qual è il valore dell'investimento che serve per realizzazione il tuo progetto, bastano solo 3 mosse:

  1. Tu dici cosa vuoi
  2. Noi ti proponiamo una soluzione
  3. Tu scegli l'approccio per averla

1. Tu dici cosa vuoi

Chiedi al nostro reparto consulenza una macro analisi per far emergere informazioni relative ai tuoi principali processi organizzativi e alle tue principali esigenze aziendali.

Il reparto consulenza terrà conto delle tue esigenze esplicite e, in base alla sua esperienza e alle migliori pratiche riguardanti il tuo settore d’impresa, cercherà di far emergere anche le tue esigenze implicite e latenti.

Infine, redigerà una breve relazione tecnica che consegnerà al reparto tecnico per le necessarie valutazioni.

Torna su


2. Noi ti proponiamo una soluzione

Sulla base della relazione tecnica fornita dal reparto consulenza, il reparto tecnico: verificherà il livello di adeguatezza del sistema ERPNext a supportare le tue richieste, determinerà il tempo necessario per le attività di tipo adattivo e stimerà l’investimento.

Quest'ultima verrà elaborata su informazioni grossolane e, quindi, la sua funzione non sarà quella di rappresentare il costo effettivo del progetto ma quella di fornire un semplice orientamento utile alle tue decisioni in merito al fare o non fare.

Se pensi che l'investimento da noi richiesto sia sostenibile allora ti proporremo una demo applicativa del sistema ERPNext per farti conoscere la sua architettura e le principali funzioni e apprezzare la sua ergonomia operativa.

Al termine di questa attività sarai libero di fermarti o continuare con il tuo progetto.

Torna su


3. Tu scegli l'approccio per averla

Per avviare il progetto d’implementazione del tuo sistema informatico puoi scegliere tra l’ approccio classico e l'approccio snello.

L'approccio classico si avvale di una metodologia progettuale che dalla analisi del tuo dominio, del tuo modello organizzativo, dei tuoi processi aziendali, delle procedure operative, del portafoglio informativo e dei tuoi obiettivi attesi, permette al tuo consulente di organizzazione aziendale esperto di sistemi informativi di disegnare il tuo sistema informatico descrivendone tutte le sue specifiche nella Relazione Tecnica con annesso Capitolato d’opera.

Dovrai fornirci questa documentazione e, dopo averla analizzata attentamente, verificheremo se possiamo soddisfare le tue richieste e in che misura.

Insieme, concorderemo il costo complessivo del progetto e poi passeremo alla formalizzazione dell’accordo con una forma contrattuale di tipo tradizionale.

L'approccio snello si avvale di una metodologia di sviluppo chiamata Agile Software Development.

E' caratterizzata da sessioni di lavoro più o meno brevi, tecnicamente chiamate sprint, presiedute dal nostro consulente esperto di sistemi informativi e seguite da rilasci di porzioni di software funzionanti.

Prevede interazioni frequenti e periodiche, affinché tu possa darci il tuo feedback sul lavoro in corso d’opera. Si dedica, quindi, più tempo alla comunicazione e allo sviluppo, meno tempo alle carte.

Così il nostro reparto tecnico ha la possibilità di comprendere pienamente i tuoi obiettivi per sviluppare e consegnarti un’applicazione in linea con le tue attese e tu, allo stesso tempo, puoi capire come sta procedendo lo sviluppo dell’applicazione.

In questo caso l’accordo avrà una forma contrattuale di tipo agile.

I due diversi approcci implementativi portano, quindi, a due distinte forme contrattuali, quella tradizionale e quella agile.

Per aiutarti nella scelta dell’una o dell’altra forma, ti spieghiamo quali sono le loro principali peculiarità e differenze.

Mentre il contratto tradizionale è visto come una maniera per tutelarsi da eventuali inadempimenti della controparte, il contratto agile è, invece, uno strumento che permette ad entrambi di venirsi incontro reciprocamente, ognuno in base alle proprie necessità.

Di contro, tu hai bisogno di "vedere e toccare con mano" il prodotto sviluppato dal nostro reparto tecnico sia per assicurarti che risponda alle tue esigenze, sia per mantenere alta la tua fiducia nei nostri riguardi.

A differenza del contratto tradizionale dove i prezzi, le scadenze e i risultati vengono pattuiti sin dall’inizio in base alla Relazione Tecnica e al Capitolato d’Opera che tu ci fornirai, il contratto agile prevede che tu paghi ogni porzione di software funzionante al termine di ogni sprint (sessione di sviluppo).

Ovviamente la presenza della figura del consulente di organizzazione aziendale esperto di sistemi informativi nel nostro team offre maggiori garanzie alla tenuta del nostro rapporto perché interpreta correttamente le tue esigenze e ti aiuta a scegliere la soluzione più adeguata per la tua organizzazione e, allo stesso tempo, fornisce al nostro reparto tecnico le specifiche di progetto con un linguaggio semplice e non ambiguo.

In questo modo la tutela del rischio che è il presupposto cardine su cui si basano i contratti tradizionali, perde di ogni significato, perché:

  • è difficile che il nostro reparto tecnico non rispetti le scadenze di rilascio, in quanto gli sprint operano su finestre temporali ristrette e, quindi, per noi risulterà più facile calcolare il tempo necessario per terminare le attività programmate;
  • la presenza di un nostro consulente esperto di sistemi informativi riduce notevolmente le incomprensioni frequentemente dovute ad una errata interpretazione delle tue esigenze;
  • se tu vedi che lo sviluppo non sta andando nella direzione desiderata puoi intervenire immediatamente affinché il reparto tecnico possa agevolmente rimuovere i problemi riscontrati;
  • se tu non paghi, noi perdiamo solo il corrispettivo pattuito per uno sprint riducendo così il rischio di insolvenza ma, allo stesso tempo, questo meccanismo stimola anche te a pagare la somma pattuita per evitare che vengano bloccate le attività implementative vanificando gli investimenti già fatti.

Questo approccio contrattuale aiuta, quindi, sia a limitare gli inadempimenti da parte tua che da parte nostra, sia a incentivare la cultura della fiducia reciproca.

Per riassumere:

Contratto Tradizionale
Contratto Agile
Presupposto Tutelare il rischio del cliente e del fornitore. Incentivare la cultura della fiducia reciproca.
Vincoli Relazione Tecnica e Capitolato d'Opera forniti dal cliente. -
Condizioni Molte clausole complesse ed articolate. Poche clausole ma semplici.
Prezzo  Il costo è concordato e fissato nel contratto. Il cliente fissa il suo budget.
Durata La data di consegna è fissata nel contratto. La data di consegna è legata al rilascio di ogni singolo sprint.

Quindi ora puoi fare la tua scelta, ma se hai bisogno di ulteriori informazioni e chiarimenti contattaci.

Torna su